L’Agenzia delle Entrate ha concesso 9 giorni in più a medici, farmacisti e strutture sanitarie per comunicare i dati relativi alle spese mediche dei contribuenti che confluiranno nel 730 precompilato; la scadenza iniziale, fissata per il  31.01.2016, è stata rinviata al 9.02.2016. Chi vorrà esprimere il rifiuto all’uso dei propri dati sanitari potrà farlo a partire dal 10.02.2016 fino al 9.03.2016, attraverso il sistema tessera sanitaria.