La domanda di inserimento nell'archivio Vies riguarda solo i contribuenti che intendono eseguire operazioni intracomunitarie, i quali devono presentare all'Agenzia delle Entrate una domanda per dichiarare la volontà di operare con l'estero.

 

L'adempimento può essere effettuato anche inviando una raccomandata, insieme alla copia fotostatica di un documento di identità, all'ufficio competente per le attività di controllo.

 

Chi, invece, ha presentato una richiesta immotivata, ossia non legata alla reale volontà o necessità di fare operazioni tra i confini dell'unione europea, può presentare una nuova istanza per non essere incluso nell'elenco.

 

Dal 01.02.2011 è disponibile nel sito internet dell'Agenzia delle Entrate un servizio che permette di consultare preventivamente l'elenco delle partite iva che, alla data del 30.01.2011, risultano in possesso dei requisiti per essere incluse nel Vies. Di conseguenza, questi operatori non devono chiedere di essere inclusi nell'archivio, dato che vi rientrano automaticamente a partire dalla fine di febbraio.