A decorrere dal 1.06.2017, ai redditi derivanti dai contratti di locazione breve stipulati a partire da tale data si applicano le disposizioni relative alla cedolare secca, con l'aliquota del 21% in caso di opzione.

 

Le disposizioni si applicano anche ai corrispettivi lordi derivanti dai contratti di sublocazione e dai contratti a titolo oneroso conclusi dal comodatario, aventi per oggetto il godimento dell'immobile da parte di terzi, stipulati alle medesime condizioni previste.

 

Si intendono per locazioni brevi i contratti di locazione di immobili a uso abitativo di durata non superiore a 30 giorni, ivi inclusi quelli che prevedono la prestazione dei servizi di fornitura di biancheria e di pulizia dei locali, stipulati da persone fisiche, al di fuori dell'esercizio di attività d'impresa, direttamente o tramite soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare, ovvero soggetti che gestiscono portali telematici, mettendo in contatto persone in cerca di un immobile con persone che dispongono di unità immobiliari da locare.

 

Con regolamento da emanare entro 90 giorni dal 24.06.2017, su proposta del Ministro dell'Economia, possono essere definiti i criteri in base ai quali l'attività di locazione si presume svolta in forma imprenditoriale, in coerenza con l'art. 2082 C.C. e con la disciplina sui redditi di impresa, avuto anche riguardo al numero delle unità immobiliari locate e alla durata delle locazioni in un anno solare.

 

I soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare, nonché quelli che gestiscono portali telematici, mettendo in contatto persone in ricerca di un immobile con persone che dispongono di unità immobiliari da locare, trasmettono i dati relativi ai citati contratti conclusi per il loro tramite entro il 30.06 dell'anno successivo a quello a cui si riferiscono i predetti dati.

 

L'omessa, incompleta o infedele comunicazione dei dati relativi ai contratti è punita con la sanzione di cui all’art. 11, c. 1 D. Lgs. 471/1997. La sanzione è ridotta alla metà se la trasmissione è effettuata entro i 15 giorni successivi alla scadenza, ovvero se, nel medesimo termine, è effettuata la trasmissione corretta dei dati. In sostanza, è applicabile la sanzione da € 250 a € 2.000, ridotta da € 125 a € 1.000, se la trasmissione è effettuata entro 15 giorni dalla scadenza ovvero se, nel medesimo termine, la comunicazione è corretta.

 

I soggetti residenti nel territorio dello Stato che esercitano attività di intermediazione immobiliare, nonché quelli che gestiscono portali telematici, mettendo in contatto persone in ricerca di un immobile con persone che dispongono di unità immobiliari da locare, qualora incassino i canoni o i corrispettivi relativi ai contratti di locazione a uso abitativo con durata non superiore a 30 giorni, ovvero qualora intervengano nel pagamento dei predetti canoni o corrispettivi, operano, in qualità di sostituti d'imposta, una ritenuta del 21%sull'ammontare dei canoni e corrispettivi all'atto del pagamento al beneficiario e provvedono al relativoversamento con modello F24.

 

Nel caso in cui non sia esercitata l'opzione per l'applicazione del regime della cedolare secca, la ritenuta siconsidera operata a titolo di acconto. I soggetti residenti nel territorio dello Stato che esercitano attività di intermediazione immobiliare, nonché quelli che gestiscono portali telematici non residenti in possesso di una stabile organizzazione in Italia, qualora incassino i canoni o i corrispettivi relativi ai contratti con durata non superiore a 30 giorni, ovvero qualora intervengano nel pagamento dei predetti canoni o corrispettivi, adempiono agli obblighi derivanti dalle nuove disposizioni tramite la stabile organizzazione. I soggetti non residenti riconosciuti privi di stabile organizzazione in Italia, ai fini dell'adempimento dei nuovi obblighi, in qualità di responsabili d'imposta, nominano un rappresentante fiscale.

 

Con provvedimento dell'Agenzia delle Entrate sono stabilite le disposizioni di attuazione, incluse quelle relative alla trasmissione e conservazione dei dati da parte dell'intermediario.